POST

Sharing emotions sopratutto a Natale

Condividere le emozioni sempre, ma condividerle a Natale ha un valore aggiunto. 

Ognuno di noi, si sa, ha il proprio carattere. C’è chi è più timido, chi più estroverso, chi più o meno empatico. Ad ogni modo, la condivisione delle emozioni, sopratutto quelle più intime o quelle che vengono ancorate a un ricordo che cerchiamo sempre di nascondere non è cosa facile, soprattutto se con persone che non conosciamo. E il comunicare con sè stessi?

Nel corso di questi ultimi mesi, grazie alla bellissima iniziativa di un amico, il Dott. Emanuele Tomasini  Psicologo in blue jeans, ho avuto modo di provare queste esperienze ed emozioni nuove

Si chiamano Serate in cerchio, quelle organizzate dal Dott. Tomasini. Degli incontri di sharing emotions. Incontri in cui, un gruppo di persone, legate le une dalle altre da un tema, un filo il cui capo è tenuto proprio da Emanuele, parlano e dialogano tra loro. 

L’autunno, l’animale guida, il Natale e molto altro. Ogni tema si ramifica in ognuno dei partecipanti. Ogni ramo viene guidato da un racconto, un momento di introspezione, ricordi, emozioni e un dialogo da cui emergono vive emozioni e confronti: il tutto tra musica, candele, libri, thè e pasticcini dentro un atmosfera molto hygge. Ciliegina sulla torta? Un pensiero pensato, simbolo del tema e di ciò che in ognuno di noi ha originato. 

Ciò che dicevo in premessa, quindi, viene fronteggiato con il risultato che il lato più o meno estroverso di ognuno di noi passa in secondo piano. Ci si racconta sul tema, sui ricordi, a persone che (all’inizio) non conosciamo con cui, pian piano, si crea una bellissima alchimia

La scorsa settimana ho avuto modo di partecipare all’incontro dedicato al Natale. Meraviglioso e completo nelle sue accezioni e conclusosi con un gustoso momento conviviale alle note di cannella. 

Vi racconto una delle cose più belle che mi ha colpito di più: il dialogo con se stessi. Cosa ci aspettiamo dal Natale? Cos’è per noi il Natale? E cosa vorremmo dirci in occasione di questa ricorrenza? Piuttosto che dirlo però scriviamolo

Chi ha mai scritto una lettera in cui il mittente e il destinatario coincidono? 

Una bellissima prova che vi esorto a sperimentare per desiderare qualcosa da voi da questo Natale. Un incontro speciale con noi stessi.

Perchè si sa, stiamo bene con gli altri quando stiamo bene con noi stessi e quando siamo felici.

Via il broncio e lo stress da ultimi preparativi, riflettiamo sulla bellezza del Natale, che ogni anno arriva puntuale, ma sempre diverso. Diamo al Natale un risvolto nuovo e positivo, desideriamo ciò che possiamo realizzare. Godiamo quindi dell’affetto della famiglia, degli amici, sorridiamo sempre perchè queste sono le cose che davvero contano. 

Con queste sensazioni positive, spero di avervi incuriosito e allietato con questi suggerimenti, frutto dell’incontro sul Natale. 

Se volete partecipare contattate  psicologo inblue jeans: c’è sempre spazio per condividere le emozioni e, cosa molto importante, seguitelo sui social! 😉

Buon Natale!

Please follow and like us:

Creatività, comunicazione e diritto. Controcorrente e sorridente. Trust me, I'm a creative lawyer!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *