• vistamare

    Ionia: benvenuti a casa

    Ci sono cose che mi fanno emozionare. Da sempre sono stata così. Da quando vivo lontana da casa ancor di più. Poi, un giorno, ho visto un nome di una canzone, nuova. A dire il vero, ne conoscevo da tempo anche la sua penna.  Il solo titolo evoca in me un turbinio di cose: Ionia, il primitivo nome dei due territori dove sono nata. L’ho ascoltata ad occhi chiusi ed ho fatto un viaggio. Tutto aveva i contorni definiti, i colori vividi. Tutto assumeva tridimensionalità e il cuore scoppia.  “[…] è una costante sorpresa, l’aria di casa mia” lacrima che segue. Mi sono emozionata, sì. E l’ho detto a Carla,…

  • Sicilia in tavola

    Pasta alla Norma

    Ode a Vincenzo Bellini e alla tua Catania che con questa pietanza viene celebrata! Salsa di pomodoro rosso come lava, il grano della pasta dorato come il sole, melanzane il cui dorso è viola come i riflessi della montagna: la pasta alla norma è una regina delle tavole catanesi e un piatto semplice e veloce da preparare.  Amato da grandi e piccini, la pasta alla norma è un must da far provare a chi non la conosce e un must da mangiare quando si fa ritorno a casa. Quando ero bambina (ma anche adesso), quando in famiglia si friggevano le melanzane per la pasta alla norma, io, quatta quatta, passavo…

  • vistamare

    Sciaroso: l’olio mascalese, figlio dell’Etna e della sostenibilità.

    Un proverbio molto antico definisce l’olio, il ferro e il sale una garanzia reale. Nonostante le origini incerte, ma senz’altro risalenti, possiamo confermare il pregio e la regalità, per rifarci al detto, di uno tra questi prodotti: l’olio. Così come per il miele, e per molto altro, l’olio è frutto di una commistione perfetta della natura e dell’uomo ma, come sempre, a fare la differenza nel prodotto finito è la natura stessa. Oggi vi racconto, con estremo piacere, la storia di un olio pregiato, che fa la differenza perché il terreno su cui si ergono gli ulivi è differente. Vi presento Sciaroso: l’olio odoroso della sciara. Per raccontarvi questa avventura…

  • POST

    Agathae: figlia e madre della città dell’elefante.

    Una folla bianca, illuminata dai ceri, portati con l’ardore della devozione e della fede tra le vie di una città che alterna momenti di sonno dolcissimo, in cui si prega sommessamente a momenti di veglia gloriosa per rendere omaggio alla più bella, in cui si ricorda a tutti i devoti tutti.