• TESTEDIMORO

    Sicilitudine| teste di moro

    In un tempo e in un luogo incerto, come bendato, vengo rapito da un ticchettio di scarpe sul pavimento, scarpe da uomo. Il suo passoè costante, pienoe lentoquasi voglia godersi in pieno la camminata. Il suono delle scarpe sul marmo riecheggia nello spazio: un corridoio largo e fiero, grande e luminoso e imponente. L’uomo sembra non accorgersi di me ma ad un tratto il rumore si spezza. L’uomo si ferma e ruotail suo corpo verso la finestra alla sua sinistra. Il silenzio improvviso è quasi vibrante. Prende dalla tasca una sigaretta. La guarda e l’accende con un fiammifero. Poi, il suono dell’aspiratae del tabacco che brucia, l’odore e la presenza di fumo…

  • COLORAMA

    colorama|giallolimoni

    COLORE: “Aspetto cromatico che i corpi assumono per effetto della luce che si riflette su di essi”. Questa è la definizione che solitamente troviamo sul dizionario alla voce «colore». I colori che noi vediamo ogni giorno sono il frutto di colori primarimischiati tra loro. I colori primari si distinguono a loro volta in: colori primari additivi, il rosso, il verde e il blu e colori primari sottrattivi, il ciano, il magenta e il giallo. Paradossale ma vero, forse anche un pò sminuente, pensare che il coloresia semplicemente una percezione visivae che si parli di colori in modo così tecnico. Questa definizioneè di certo il pane quotidiano per i fisici o…

  • TESTEDIMORO

    La leggenda del moro e della fanciulla|teste di moro

    Immaginate di trovarvi nella Palermo del XII secolo, nascosti tra i muri della città e le cupole rosse delle moschee. Avreste potuto vedere un gran via vai di gente: normanni dagli occhi azzurri e i capelli biondi, mori dalla pelle bruciata dal sole ed ebrei dalle barbe lunghe. Immaginiamo di muoverci tra gli odori pungenti del cibo di strada e il vociare popoloso della città. Ad un tratto, sporgendoci dall’angolo di un palazzo, ci accorgiamo che su un balcone una bellissima e rigogliosa pianta di basilico cresce…. in una testa umana! Please follow and like us: